Caricamento
Curiosità
ananas

Nella lista dei buoni propositi con l’arrivo del nuovo anno c’è sicuramente la voglia di depurarsi dopo le feste: dopo la maratona alimentare e le abbuffate natalizie tutti hanno bisogno di recuperare forza, tornare a fare attività fisica, mangiare cibi sani e rimettersi in forma.

Come rimettersi in forma dopo le feste

Secondo le stime di Coldiretti, il 47% degli italiani considera la perdita di peso un obiettivo primario subito dopo le feste. Il corpo, specialmente se non abituato a lunghi pranzi e a una vita sedentaria, risente dei ritmi (e degli interminabili menu) delle feste natalizie provocando stanchezza e debolezza.

Anche per questo, per tanti è necessaria una dieta disintossicante dopo le feste, un rimedio per tornare in forma e depurarsi con un’alimentazione sana e leggera, basata sugli ingredienti principali della dieta mediterranea: largo dunque a frutta, verdura, tisane e cibi detox, evitando il digiuno, dannoso per la salute e nemico di qualunque dieta sana. In natura, infatti, esistono moltissimi prodotti (soprattutto frutta e verdure invernali) in grado di sostenere una dieta detox, che permettono di depurarsi e sgonfiarsi dopo le feste in modo sano, senza ricorrere a prodotti specifici, sostitutivi dei pasti o a una dieta drastica (cosa fortemente sconsigliata dai medici e dai nutrizionisti, per evitare scompensi).

Il nostro consiglio è quello di seguire una dieta dopo le feste stabilendo un menu “sereno”, né drastico né limitato, per depurarsi e sgonfiarsi con un’alimentazione equilibrata e sana, tenendo ben a mente che la dieta mediterranea è considerata una delle migliori in assoluto perché basata su cibi naturali, non elaborati, capaci di dare al corpo un adeguato apporto di nutrienti e contrastare l’obesità, malattie cardiovascolari e varie patologie dannose per la salute.

Insieme, vedremo come definire un menu detox, stabilendo cosa mangiare dopo le feste di natale e dandovi idee su come depurare il corpo!

 

Menu per depurarsi dopo le feste natalizie: cosa mangiare a dieta giorno per giorno

Stando ai dati di Waste Watcher, durante i pranzi e le cene di Natale e Capodanno gli italiani sprecano soprattutto cibo (41%): la campagna Spreco Zero, realizzata e promossa dal progetto “Reduce” del Ministero dell’Ambiente con l’Università di Bologna DISTAL ha dimostrato che 1 italiano su 2 ha buttato il cibo acquistato senza averlo consumato perché ormai scaduto o ammuffito (45,8%) o per averne cucinato e servito troppo, in quantità non necessarie (18,2%). I dati ci dicono che nella maggior parte dei casi, durante le feste natalizie mangiamo più del necessario e compriamo più cibo di quanto davvero serva.

Cosa fare, dunque, per rimettersi in forma e dimagrire dopo le feste? Se state cercando una dieta sgonfiante veloce e immediata, studiata per le vostre esigenze, vi consigliamo di rivolgervi ad un nutrizionista esperto o a un medico. Se invece la vostra esigenza è quella di sgonfiarvi, disintossicarvi e tornare in forma, possiamo darvi delle idee per aiutarvi a decidere cosa mangiare durante la dieta detox post natalizia. Vi diamo un indizio: la parola d’ordine è frutta!

Non esiste una dieta ideale che vada bene per tutti, ma questo calendario dell’alimentazione con il giusto apporto di vitamine, minerali e antiossidanti può essere una buona linea guida per disintossicarsi dalle abbuffate, ritrovare l’equilibrio fisico e sgonfiare la pancia.

 

  • Colazione
    Il caffè, così come l’alcol, potrebbe disidratare il corpo creando tra le altre cose tachicardia, alterazione dei ritmi del sonno e astinenza, per questo il nostro consiglio è non esagerare e, nel caso dell’alcol, fare una pausa di quasi un mese! Nel vostro gennaio alcol free potreste cominciare la giornata con una colazione detox abbondante e sana, bevendo latte di soia oppure caffè d’orzo e mangiando cereali e frutta fresca, che dia il giusto apporto di vitamine e sali minerali, come frutti di bosco (mirtilli, ribes, lamponi) e uno yogurt magro.
     
  • Spuntino sano di metà giornata
    In inverno, lo spuntino poco calorico di metà mattina se state seguendo una dieta detox dovrà essere a base di frutta o verdura (finocchi, carote, sedano), se non sapete cosa bere a metà giornata potreste preparare un succo d’arancia senza zucchero, oppure una bevanda a base di mela o ancora un centrifugato con sedano, finocchio e zenzero. Sono consentite salse light, purché siano preparate con ingredienti leggeri (come la maionese senza uova e latte, preparata con latte di soia e olio extravergine di oliva, oppure l’hummus o una salsa di avocado);
     
  • Pranzo detox (a casa o in ufficio)
    A pranzo, la dieta disintossicante dopo le feste prevede primi piatti a base di riso, legumi e tuberi (ceci, lenticchie, piselli, fave, patate) da insaporire con salse light e olio extravergine di oliva. Per un po’, potreste rinunciare alla pasta ed evitare il glutine o i grassi cattivi (come burro e grasso vegetale) e preparare un buon passato di verdure, una vellutata light o il brodo vegetale fatto in casa. Se non sapete cosa mangiare al posto del pane scegliete gallette di riso integrale o snack leggeri a base di riso.
     
  • Spuntino pomeridiano
    Come nel caso dello spuntino di metà giornata durante la mattina, chi segue un'alimentazione detox può spezzare la fame del pomeriggio in modo sano con verdure fresche o frutta di stagione (come le pere) oppure frutta secca (arachidi, mandorle, noci). Spazio a tisane disintossicanti, tè verde e infusi.
     
  • Cena detox, ricette ed esempi
    Il menu tipo della dieta detox non prevede carne rossa, junk food, panini e salumi. La cena depurativa in inverno può essere a base di pesce al vapore, verdure, zuppe e legumi, carne bianca, insalate (per condire l’insalata potreste usare il limone o l’aceto di mele al posto dell’aceto di vino). Una delle insalate invernali più amate è quella a base di arance e finocchi, con olio, a cui potreste aggiungere dei filetti di salmone affumicato. Le insalate a base di pesce sono perfette: preferite il pesce d’acqua fredda, come sgombro, tonno e sardine.
     
  • Cosa mangiare prima di andare a dormire
    Lo spuntino di mezzanotte o di tarda serata è un vizio che possiamo concederci dopo giorni di festa e che può anche essere detox. L’ideale è scegliere cibi e alimenti che conciliano il sonno e non rallentano la digestione, come l’avocado e la mela, oppure le carote crude.

     

Altro consiglio fondamentale da seguire durante la vostra dieta depurativa dopo le feste: bevete molta acqua e fate attività fisica, servirà al corpo e alla mente per rilassarsi e tornare con meno stress alla vita di tutti i giorni.

Va anche detto (e ripetuto) che, senza aver prima consultato il proprio medico, il digiuno non ha benefici ed è assolutamente da evitare: dall'Istituto superiore di sanità Marco Silano, direttore dell'Unità operativa Alimentazione, Nutrizione e Salute, sconsiglia il digiuno perché “peggiora ulteriormente l'assetto ormonale, in particolar modo dell'insulina, e ci fa venire più fame”.

L’Iss, insieme all’agenzia Adnkronos, ha stilato una lista di consigli anche per quanto riguarda il consumo e la conservazione degli avanzi di Natale. È importante in tal senso che ogni preparazione sia adeguatamente conservata in frigorifero, facendo molta attenzione a non mangiarli troppi giorni dopo la cottura e soprattutto senza interrompere il ciclo del freddo, evitando quindi di scongelarli più volte alimentando il rischio di contrarre malattie microbiologiche pericolosissime per l’uomo.
 

 

Cosa mangiare e cosa evitare per disintossicarsi dopo le feste: l’elenco completo degli ingredienti

Cosa evitare durante la dieta detox dopo le feste:

  • zucchero
  • caffè
  • alcol
  • carne rossa
  • bibite gassate
  • cioccolata
  • gelato
  • junk food

 

Cosa mangiare per depurarsi dopo le feste e sgonfiarsi:

  • carne bianca (es. pollo o tacchino)
  • pesce cotto al vapore
  • legumi (lenticchie, fagioli, ceci, cicerchia, piselli)
  • erbe aromatiche e spezie (per i condimenti, insieme a olio extravergine di oliva)
  • gallette di riso, snack senza glutine e ricchi di fibre
  • formaggio light
  • salumi magri (bresaola, prosciutto cotto o crudo)
  • quinoa
  • salse light
  • bastoncini di pesce impanato al forno
  • pesce (merluzzo, salmone, tonno, sarde, alici, sgombri)

 

La verdura e la frutta brucia calorie

  • cavolo cappuccio
  • frutti di bosco
  • lattuga
  • sedano
  • pomodori
  • sedano rapa
  • cicoria
  • olive nere
  • rucola
  • pere
  • ananas
  • carciofi
  • finocchi
  • limoni
  • spinaci
  • avocado
  • mele
  • frutta secca (noci, arachidi, nocciole, mandorle)
  • pompelmo
  • broccoli
  • carote
  • barbabietole
  • patate dolci

 

 

Acque aromatizzate detox invernali da preparare dopo le feste

Per sgonfiarsi dopo le feste è possibile preparare delle acque aromatizzate fai da te con frutta di stagione invernale. Esistono moltissime ricette, molte di queste a base di limone, rimedio detox per eccellenza con importanti proprietà diuretiche e digestive da assumere soprattutto al mattino.

Acqua aromatizzata agli agrumi con mele e arance

Per preparare un’acqua aromatizzata disintossicante con mele e arance vi servirà comprare frutta di stagione: basteranno 3 arance, 3 mele e una brocca con 1 o 2 litri d'acqua, a seconda delle vostre preferenze. Cominciate la preparazione tagliando a tocchetti la frutta: se i vostri ingredienti sono freschi e biologici, non sarà necessario eliminare la buccia. Inserite la frutta nell’acqua e lasciate la brocca in frigorifero a riposare per 24 ore.

Acqua detox con mela, limone e zenzero

Gli ingredienti per questa bevanda detox sono mela, limone e zenzero: tagliate tutto a tocchetti e inseriteli nell’acqua, lasciando la soluzione a riposare per un’intera notte nel frigo.

Acqua detox al melograno

La ricetta dell’acqua aromatizzata al melograno è semplicissima: Lavate il frutto in modo scrupoloso, dopo di che estraete i chicchi e inseriteli nella caraffa con 1 litro e mezzo di acqua, a cui potreste aggiungere una radice di zenzero, oppure delle foglie di menta o dei pezzi di limone per insaporire. Lasciate la bevanda a riposo in frigo per 5 ore o per una notte.
 

Categorie

Articoli recenti

Archivio