Caricamento
Curiosità
frutta esotica

Ormai al Natale manca poco e, come ogni anno, le case fervono per i preparativi: addobbi natalizi dovunque, regali da incartare, posti a sedere in continuo aggiornamento, si sa alle feste più si è meglio è, e infine la più alta forma di assemblea con potere decisionale massimo, la famiglia seduta attorno ad un tavolo per decidere il famoso “menù di Natale”, non solo per la vigilia ma anche per il 25 e il 26 dicembre.

Dall’antipasto al dolce sembra quasi una maratona verso la pancia piena, l’abbuffata natalizia è sempre gradita, soprattutto perché è possibile mangiare cibi speciali, quelle piccole concessioni che ci regaliamo a Natale come per esempio i frutti esotici: insieme alle clementine, le arance, le mele, la nostra tavola viene imbandita con frutta tropicale di terre lontane, dalla maracuja alla papaya, dai litchi alla già più comune ananas. Un tripudio di colori per gli occhi e sapori per la bocca.

Ma oltre ad essere belli e colorati, i frutti esotici hanno proprietà benefiche? Scopriamolo! 

 

Frutta esotica dalla A alla Z e proprietà benefiche

Colori vivi e sapori unici, così posso essere descritti i frutti esotici ormai parte consistente del nostro mercato ortofrutticolo nazionale. Ma quanto ne sappiamo? Conosciamo le loro proprietà e gli effetti sul nostro organismo? Contengono vitamine? Forniscono al corpo il fabbisogno quotidiano di energie in unione ad una dieta bilanciata ed equilibrata?

Analizziamo insieme alcune tipologie di frutta esotica

 

Ananas

Arrivato in Europa in seguito alla scoperta dell’America, l’ananas è un frutto tropicale originario del Sud America ed è considerato il re dei frutti esotici per le sue svariate proprietà, come l’altissima quantità di vitamina C (94mg su 100mg di frutta!), oltre che per il suo gusto e profumo inconfondibile.

Conosciuto come il “bruciagrassi”, agevola la digestione delle proteine grazie all’enzima bromelina al suo interno ma solo se mangiato fresco: la bromelina viene distrutta dal calore, quindi confetture, marmellate o ananas sciroppato non hanno lo stesso effetto magico “bruciagrassi”.

Oltre ciò, l’ananas possiede innumerevoli qualità e costituisce un alimento da aggiungere senza dubbio alla nostra dieta:

  • è dissetante e ha proprietà anti-infiammatorie;
  • ha una polpa ricca di potassio, vitamina A e carotenolo che collaborano al rafforzare il sistema immunitario;
  • stimola la digestione, facilitando la secrezione dei succhi gastrici in un’alimentazione eccessivamente proteica;
  • ottimo alleato contro la cellulite, ha proprietà drenanti e collabora all’eliminazione della ritenzione idrica e migliora il metabolismo.

 

Litchi

Meglio detto “la ciliegia del deserto”, il litchi (lici o litchies) è un frutto esotico dalla forma assai particolare che lo rende unico nel suo genere: la parte esterna di un rosso acceso è estremamente ruvida e la parte interna è bianca e piena di polpa gustosa e carnosa.

La sua origine è asiatica, in Cina tutt’oggi viene considerato un frutto di buon auspicio infatti viene regalato ad inizio anno come porta fortuna per un anno ricco di soddisfazioni.

Anche il litchi, con gusto dolce e acidulo al tempo stesso proprio come quello delle fragole, possiede qualità nascoste tutte alleate della buona salute dell’uomo: 

  • è ricco di vitamina B3 che aiuta a dilatare i vasi sanguigni agevolando il lavoro del cuore e contribuisce positivamente alla depurazione del sangue proteggendo l’apparato cardiocircolatorio da eventuali patologie;
  • è un contenitore di vitamina C utile al rafforzamento del sistema immunitario;
  • è antiossidante e ricco di Oligonol, scudo contro i radicali liberi, danni dell’invecchiamento e gli stati influenzali;
  • contiene magnesio, utile durante la sindrome pre-mestruale;
  • è ricco di fibre e perciò migliora la digestione e al conseguente attività intestinale;

 

Mango

Appartenente alla famiglia delle Anacardiaceae, il mango ha origine sud americana, è di colore arancione acceso con una buccia leggermente bucherellata e possiede una polpa estremamente morbida e succosa.

È uno dei frutti esotici più amati, soprattutto d’estate, per il suo sapore dolce e unico. Oltre a questo il mango:

  • è fortemente energizzante, grazie alla presenza di vitamina C e oligominerali in grado di diminuire il senso di stanchezza e spossatezza e funge da ricostituente naturale soprattutto quando le alte temperature debilitano il nostro organismo;
  • è un frutto tropicale antitumorale e antiossidante grazie alla presenza del lupeol, un antiossidante che preserva il cuore;
  • potenzia memoria e concentrazione e combatte l’insonnia;
  • ha proprietà lassative e diuretiche e combatte attivamente la stipsi;
  • è ricco di ferro, infatti è consigliabile inserirlo nella dieta dei soggetti affetti da anemia.

 

Maracuja

Passiflora Edulis, fa parte del genere Passiflora ed è possibile mangiarne e trovarne sul mercato due varietà: la maracuja gialla e la maracuja viola. Possiede una polpa gialla, morbida e molto profumata e ha un sapore leggermente acidulo. Si mangia con un cucchiaino ma è anche molto utilizzata in cucina in accompagnamento al pesce oltre che come ingrediente esotico nei drink, grazie al suo sapore deciso e inconfondibile.

Le proprietà della maracuja sono tantissime:

  • combatte la cellulite e la ritenzione idrica depurando l’organismo e purificando le arterie, fungendo così anche da protettore dell’apparato cardiocircolatorio;
  • contiene vitamina A e migliora la vista;
  • ricco di pectina, per questo regolatore dell’attività intestinale e stimolatore della digestione;
  • possiede proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, combatte i radicali liberi e previene l’invecchiamento cellulare grazie alla presenza di beta-carotene.

 

Papaya

Deliziosa, morbida, succosa e dolce, la papaya è un frutto esotico a cui è difficile resistere. Oltre ad essere ricca d’acqua, e quindi ottimo idratante per l’organismo, possiede vitamine C, fibre, Sali minerali e flavodenoidi e carotenoidi. Oltre a questo, la papaya possiede proprietà benefiche per il nostro corpo che la rendono un alimento importantissimo per qualunque tipo di dieta o alimentazione:

  • contiene arginina, amminoacido fondamentale per lo sviluppo dell’organismo umano perché stimola la crescita degli ormoni;
  • aiuta nell’eliminazione delle rughe e delle ombre sotto gli occhi, la polpa della papaya agisce come sbiancante sulla pelle riducendo le macchie e rimpolpa le righe nutrendo la pelle;
  • normalizza il ciclo mestruale, grazie alla papaina che oltre a facilitare la digestione delle proteine, favorisce il flusso di sangue e produce estrogeni;
  • combatte il catarro con le sue proprietà antinfiammatorie, riesce a sciogliere i muchi e in unione al miele funge da antibiotico naturale;
  • i semi di papaya facilita la guarigione delle ferite favorendo la cicatrizzazione;
  • combatte il melasma (macchie nere sulle guance che compaiono durante la gravidanza) con semplici applicazioni di papaya fresca sulla pelle.

Le varietà di frutta esotica esistenti sono innumerevoli e molto spesso non è neanche così facile riuscire a trovarle, tuttavia ognuna di queste specialità di frutta tropicale appena descritte sono una presenza quasi scontata sulla tavola durante le feste, soprattutto per quanto riguarda il Natale.
 

Oltre ad essere belle sono anche buone e aiutano il nostro organismo a svilupparsi al meglio e mantenersi sano il più a lungo possibile, cos’altro potremmo chiedere di più?

 

Categorie

Articoli recenti

Archivio