Caricamento
Curiosità
Cetrioli

Frutta e verdura sono scrigni di nutrienti fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo. Ciascuno ha delle proprie, precise caratteristiche. Non esiste un frutto che sia identico ad un altro in termini di valori nutrizionali. Stesso discorso vale per le verdure.

Diversificare la dieta alternando il più possibile questi alimenti preziosi è la regola cardine che soddisfa il fabbisogno giornaliero necessario per il nostro equilibrio psico-fisico.

Ma, ammettiamolo, chi di noi è tutti i giorni in grado di consumare le porzioni di frutta e verdura consigliate da medici di tutto il mondo, pari cioè a cinque?

Una soluzione alternativa è rappresentata dai centrifugati di frutta e verdura.

Coloratissimi, nutrienti, genuini, rigeneranti, i centrifugati sono vitamine e sali minerali in tazza da preparare con facilità anche in casa. Il centrifugato è un perfetto alleato del nostro benessere: è un ottimo spuntino, veloce da preparare come si vuole, in base ai gusti.

Prima di passarne in rassegna segreti, accorgimenti, trucchi e ricette, urge un piccolo chiarimento.

 

Una doverosa premessa

Verdura e ortaggi sono a volte considerati come sinonimi eppure i significati attribuibili a questi due termini non sono del tutto identici.

La confusione che talvolta si ingenera circa il binomio verdura-ortaggio è dovuta al fatto che in ambito culinario si parla generalmente di verdure e quasi mai di ortaggi.

Eppure la differenza tra verdura e ortaggio esiste.

Allo scopo di comprenderla al meglio è bene partire dalla distinzione degli ortaggi in grandi “famiglie”. Abbiamo:

1-  ortaggi da fiore sono ad esempio i carciofi e gli asparagi;

2- ortaggi da seme con essi ci si riferisce ai legumi;

3 - ortaggi da radice sono invece i ravanelli e le carote;

3- ortaggi da fusto sono finocchi e sedano;

4- ortaggi da frutto sono melanzane, pomodori cetrioli e zucchine;

5-  ortaggi da foglia sono bieta, cavoli e lattuga,

6- ortaggi da tubero sono le patate;

7- ortaggi da bulbo sono aglio, scalogno e cipolla.

Tutti gli altri alimenti “raccolti dalla terra” sono qualificabili come verdure.

Ecco, come si vede, distinguere ortaggi e verdure non è del tutto semplice, ecco perché spesso si parla indistintamente di verdure. Faremo infatti, anche in questo nostro interessante articolo, riferimento a verdure in senso lato, generalizzando dunque, per non disorientare lettrici e lettori.

 

Tipi di verdura e frutta ideali per i centrifugati

Non tutta la frutta e la verdura si presta ad essere utilizzata per la preparazione di centrifugati e, soprattutto, non tutti nelle stesse quantità.

Pensiamo alla cipolla, o, ancor di più, all’aglio, tossico se assunto in certe dosi.

Ecco dunque un utile elenco di frutta e verdura ideali per centrifugati.

Ananas e cetriolo: sono ideali per combattere la ritenzione idrica e la cellulite;

Mango e papaya: sono gradevoli, rinfrescanti e drenanti, oltre ad essere ricchi di vitamine;

Finocchio e mela: svolgono un’azione detox;

Sedano: ha un potere altamente drenante e diuretico;

Mela e lattuga: forse il gusto della lattuga non è proprio il massimo ma le ottime proprietà che possiede compensano di gran lunga questo limite;

Pomodoro: è ricchissimo di sostanze nutritive dall’effetto anti-age, in particolare il licopene, antiossidante tra i più potenti esistenti in natura.

 

Le combinazioni vincenti di frutta e verdura per la nostra salute

Oggi l’attenzione per quello che mangiamo ha messo in risalto anche l’importanza delle combinazioni alimentari tra cibi. Se è vero che combinare carne e pesce è notoriamente sconsigliato, quello che è meno noto è che unire alcuni frutti, dalle date proprietà, con altri, può catalizzare la nostra salute sotto l’aspetto che più desideriamo.

Se, solo per fare un esempio, non godiamo di un’ottima regolarità intestinale, dovremmo puntare su combinazioni di frutta e verdura che favoriscono il transito intestinale.

Così come chi ha problemi di cellulite farà bene a preferire centrifugati drenanti, realizzati combinando frutta e verdura diuretici.

Allora, non resta che scoprire su quali centrifugati di frutta e verdura puntare in base alle proprie necessità e preferenze.

 

A. Centrifugati drenanti

 

I centrifugati di frutta e verdura drenanti stimolano la diuresi, meccanismo fisiologico questo fondamentale per depurare il corpo e combattere la ritenzione idrica.

Per sentirsi in forma e apprestare all’organismo tutto quello che occorre per stare bene occorrono: esercizio fisico, dieta sana ed equilibrata e depurazione.

Ecco, questi sono i nostri alleati vincenti per il benessere del corpo e della mente.

Ebbene, con i centrifugati drenanti è possibile sgonfiarsi perdendo i liquidi in eccesso.

Anche questo vuol dire dimagrire. La ritenzione idrica, come già sappiamo, si combatte anche bevendo 2 o 3 litri di acqua al giorno così come consigliato.

Tuttavia, bevendo tisane e centrifugati drenanti possiamo arrivare a questa quantità con maggiore facilità e al tempo stesso fare la ricarica di vitamine.

 

Come preparare un centrifugato drenante

I centrifugati di frutta e verdura drenanti sono facilissimi da preparare: si prende la frutta e la verdura, la si lava benissimo, la si taglia a pezzetti piccolini e si pone nella centrifuga.

Sarebbe preferibile bere il succo sul momento ma volendo lo si può anche conservare in frigo.

Il centrifugato drenante è consigliabile soprattutto a colazione ma anche a metà mattina così da depurare, rigenerare e drenare l’organismo proprio al suo risveglio.

 

Centrifugati drenanti: ricette facili e veloci

Vediamo alcune ricette di centrifugati drenanti:

 

Centrifugato drenante 1.

1 cetriolo, 1 finocchio e 2 fette di ananas

Lavate per benissimo il cetriolo e il finocchio.

Rimuovete la buccia dall’ananas, invece lasciate la buccia al cetriolo, e centrifugate il tutto.

La combinazione “strategica” di questi tre prodotti ha un effetto particolarmente drenante, un vero toccasana per chi avverte gonfiore e ha problemi di ritenzione idrica.

 

Centrifugato drenante 2.

1 sedano, 1 finocchio, un pezzetto di zenzero.

Alle ottime proprietà rivitalizzanti dello zenzero si uniscono in questo eccellente centrifugato quelle del finocchio, che facilita la digestione, è depurativo e drenante, oltre a migliorare il transito intestinale. 

Il sedano poi, dal canto suo, svolge un’efficace azione di drenaggio e dona senso di sazietà.

 

Questi centrifugati, oltre ad aiutare il corpo a drenare i liquidi, sono anche ricchi di: vitamina A, vitamina C, vitamine B, B1, B2, B6, potassio, magnesio, rame, ferro e bromelina (questa è contenuta nell’ananas per la precisione).

 

B. Centrifugati che proteggono la vista

Oggi più che mai, in quanto pienamente consapevoli dei danni causati dai raggi solari e dall’eccessiva esposizione a pc e dispositivi elettronici, abbiamo il dovere di proteggere i nostri occhi.

Come lo facciamo? Utilizziamo colliri appositi e occhiali da sole con filtri contro i raggi UV, ma spesso dimentichiamo che la salute dei nostri occhi passa anche dalla scelta dei cibi che portiamo a tavola.

Il benessere della nostra vista può essere preservato anche con appositi centrifugati di frutta e verdura.

Ecco qualche utile ricetta.

 

Centrifugato che protegge la vista 1.

20 mirtilli, 1 rametto di prezzemolo, 2 carote, 4 foglie di spinaci, un cucchiaio di germe di grano.

Lavate bene le carote, gli spinaci e il rametto di prezzemolo e mettete tutto in un frullatore.

Una volta frullato il tutto, aggiungete i mirtilli e continuate a frullare.

A piacere, per concludere, è possibile aggiungere una spolverata di germe di grano, molto benefico per la vista. Bevete subito, preferibilmente al mattino o dopo pranzo.

 

Centrifugato che protegge la vista 2.

2 carote, 1 barbabietola, ½ papaya

Questo centrifugato permette di unire le proprietà benefiche delle carote, notoriamente ricche di beta-carotene, con quelle della barbabietola e della papaya.

Lavate bene, fate asciugare un po’, riducete tutto in pezzi e frullate.

Bevete preferibilmente al mattino.

 

C. Centrifugati per contrastare la stipsi

La conseguenza di errori in campo alimentare e nello stile di vita possono condurre a quello che, attualmente, è uno dei problemi più diffusi nei paesi industrializzati.

Ad esserne colpiti sono individui di qualsiasi età, anche i bambini.

Allora, ecco alcuni centrifugati utili a favorire il transito intestinale:

 

Centrifugato per contrastare la stipsi 1.

1 mela verde, 1 foglia di cavolo nero riccio, 30 gr di foglie fresche di spinaci

La mela verde è particolarmente efficace per combattere sia la stitichezza che la diarrea.

Il segreto, però, sta nella sua buccia, la parte del frutto più ricca di fibre, ecco perché si consiglia di utilizzarla nella preparazione del centrifugato, ovviamente dopo aver lavato abbondantemente il frutto.

 

Centrifugato per contrastare la stipsi 2.

2 kiwi, 1 banana, 20 gr di foglie fresche di spinaci

La banana è estremamente ricca di potassio e di sali minerali, che facilitano il transito intestinale.

Il kiwi è, poi, un altro frutto tradizionalmente consigliato anche nelle diete per le sue proprietà lassative.

 

D. Centrifugati antistress

Ecco una bella notizia per tutti noi, colpiti dal male del secolo: l’ansia.

Lo stress non si sconfigge solo con tisane, yoga e domeniche intere trascorse al mare.

La lotta allo stress inizia a tavola con i centrifugati che svolgano una efficace azione per il nostro sistema nervoso. Ecco qualche ricetta:

 

Centrifugato antistress 1.

1 finocchio, 2 carote, zenzero, gambo di sedano

La combinazione degli ingredienti di questo centrifugato è in grado di assicurare senz’altro buonumore. Il finocchio è infatti ricco di vitamine del gruppo B che aiutano il corretto funzionamento del sistema nervoso mentre il sedano è un’ottima fonte di magnesio, minerale che ristabilisce l’equilibrio dell’organismo per la produzione di energia, aiutando il nostro sistema nervoso.

 

Centrifugato antistress 2.

1 pomodoro, 2 foglie di lattuga romana, 4 foglie di spinaci

Questo centrifugato ha il potere di contrastare l’ansia grazie alla presenza di lattuga e pomodoro dai certi poteri sedativi. Grazie al contenuto di flavonoidi, acido succinico e acido malico, la lattuga, in particolare, è una verdura calmante, tanto da poter essere mangiata alla sera.

Ne consegue che questo centrifugato può essere bevuto anche nel tardo pomeriggio o di sera.

 

Piccoli consigli finali

L’elenco dei centrifugati di frutta e verdura da preparare in casa potrebbe essere molto più lungo.

Ciascuno di noi può dilettarsi nella scelta degli alimenti da destinarvi, però, attenzione: non tutta la frutta e la verdura può essere consumata liberamente e in grandissime quantità.

Alcuni frutti hanno controindicazioni e/o interazioni con altri farmaci, ad esempio, il pompelmo.

Anche del prezzemolo, sempre a titolo di esempio, non bisogna abusare: questa erbetta aromatica è altamente sconsigliata in gravidanza e nei soggetti che soffrono di affezioni renali.

Inoltre è DOVEROSO LAVARE BENISSIMO la frutta e la verdura, ancora meglio se con bicarbonato, perché potrebbero nascondere il parassita che causa la toxoplasmosi, pericolosa soprattutto per il feto nel caso delle donne gestanti.

Evitiamo dunque l’abuso, anche per le cose che “ci fanno bene”.

Le parole d’ordine, anche in questo caso, sono attenzione e moderazione: al nostro organismo basta poco per stare bene.

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie

Articoli recenti

Archivio