Caricamento
Curiosità
zucchine

Le zucchine sono un frutto utilizzato immaturo di un vegetale che appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa di cui fanno parte la zucca, il cetriolo, il cocomero e il melone. Importate in Europa nel 1500, le zucchine sono originarie del Centro America ma è in Italia che hanno raggiunto la notorietà gastronomica grazie a varie preparazioni gustose e ricette semplici. In poco tempo, la zucchina è diventata la base di moltissimi piatti tradizionali in varie regioni italiane, da nord a sud, dall’antipasto al dolce.

Cosa sono le zucchine? Storia, origine, produzione


Le zucchine, per la classificazione scientifica chiamate e conosciute come Cucurbita pepo, sono arrivate in Europa dopo la scoperta dell’America ma sono state realmente apprezzate successivamente, tornando negli Stati Uniti grazie agli emigrati italiani all’inizio del ‘900. Questa novità, di fatto tutta italiana, è stata subito apprezzata per il sapore semplice e irresistibile, versatile in cucina e perfetto se abbinato a moltissimi ingredienti diversi, sia dolci che salati. Per secoli, stando alla storia, la zucchina è stata chiamata “zucca verde italiana”. Se in America e nel resto del mondo la zucchina è chiamata “Zucchini” (non a caso), in Italia -strano ma vero- sono accettate sia la versione maschile che quella femminile: si dice zucchino o zucchina? La risposta è semplicemente entrambi: i due termini sono infatti corretti, come suggerisce l’Accademia della Crusca. Va specificato però che con il termine zucchina, al femminile, è possibile indicare sia la pianta che il frutto, mentre “zucchino” (al maschile) è il termine con la storia più lunga: per gli esperti e per alcuni tra i principali dizionari italiani, “zucchino” sarebbe il termine preferibile, eppure il più usato è appunto “zucchina”. In questo articolo parleremo di tutte le proprietà delle zucchine, per poi passare subito alle ricette e alle preparazioni che vi aiuteranno a portare in tavola nuove e inedite versioni di piatti, dolci e salati.

Calorie delle zucchine

Fritte, alla piastra, lesse, come contorno o con i risotti, le zucchine sono uno degli ortaggi più amati anche perché leggeri, diuretici e con un basso apporto calorico: 100 grammi di zucchine, infatti, hanno solo 13 calorie. Ovviamente, tutto dipende dal tipo di cottura o farcitura della vostra ricetta con zucchine. Ad esempio:

  • Una frittata con le zucchine (con uova, olio, sale e basilico) ha un apporto di 261 calorie per porzione;
  • 200 grammi di zucchine alla griglia hanno un apporto calorico di 110 calorie, compresi olio, aglio e sale;
  • 100 grammi di zucchine lesse, preparate con olio, aglio e sale, hanno 59 calorie;
  •  80 grammi di pasta con le zucchine cucinata con olio, cipolla, parmigiano hanno un apporto calorico di 432 calorie per porzione.

Varietà di zucchine

Esistono diverse tipologie e varietà di zucchine, che differiscono l’una dalle altre per sapore, consistenza e forma. Vediamole insieme:

  • Zucchine scure: la zucchina ‘Nera di Milano’ è una varietà comune di zucchina lunga e scura a buccia sottile, ricchissima di potassio e vitamina E;
  • Zucchine gialle: sono le zucchine più dolci, con una buccia dal colore giallo lucente. La zucchina gialla è conosciuta anche come Gold Rush ha un gusto squisito e un sapore molto simile a quello della zucca;
  • Zucchine chiare: tra queste vengono annoverate le varietà ‘Fiorentino Costoluto’ e ‘Romanesco’, rispettivamente precoce e tardiva, con coste in rilievo; la varietà di zucchine ‘Bolognese’, corta e grossa, ideale per preparare la zucchina ripiena; la ‘Genovese’, particolarmente chiara non molto lunga, dalla forma caratteristica a trombetta. Tutte queste varietà di zucchina hanno un bassissimo apporto calorico;
  • Altre varietà di zucchine sono: la zucchina tonda, perfetta per i ripieni (tra cui la “Tondo di Piacenza”, “Tondo di Nizza”, “Tondo di Firenze”); le zucchine ‘patissone e le zucchine eccentriche.

Proprietà delle zucchine

Cosa contiene la zucchina? Prevalentemente, la zucchina è composta da acqua (per più del 90%). Anche per questo motivo, risulta essere uno degli ortaggi più leggeri da mangiare: oltre a questo, va detto che le zucchine hanno innumerevoli proprietà benefiche, perché contengono potassio, vitamina A, vitamina C e acido folico e non contengono colesterolo e hanno pochissimi zuccheri. Non è un caso se le zucchine siano alla base di moltissime diete diuretiche e ipocaloriche, dal momento che contengono pochissime fibre (1,2 grammi circa), pochi carboidrati (1,4 grammi) e pochissimi zuccheri solubili (1,3 grammi). Da un punto di vista più scientifico, soprattutto per chi segue una dieta, è bene sapere che le zucchine contengono sali minerali e nello specifico 0,5 mg di ferro, 65 mg di fosforo e 21 mg di calcio.

Ricette con le zucchine

Come cucinare le zucchine? Ci sono mille modi di cucinare le zucchine: lesse, al forno, ripiene, grigliate, sottolio, con le uova, in tantissimi sperimentano ogni giorno nuovi modi di preparare le zucchine. Ecco un elenco di idee di piatti a base di zucchine, ricette semplici e veloci amate anche da vegani e vegetariani:

  • pesto di zucchine, condimento perfetto per contorni, primi piatti e secondi
  • polpette di zucchine
  • pasta con le zucchine
  • zucchine al forno, anche ripiene
  • parmigiana di zucchine
  • frittata di zucchine
  • zucchine in padella
  • zucchine trifolate
  • le zucchine ripiene
  • zucchine gratinate
  • zucchine grigliate

Cosa cucinare con le zucchine?

Pur essendo molto versatili in cucina, alcuni abbinamenti con le zucchine sono particolarmente gustosi e originali. Vogliamo mostrarvi alcune delle ricette sfiziose con le zucchine tra le più amate e conosciute, con alcune varianti che le renderanno insolite e più creative.

Ricetta veloce delle chips di zucchine

Le chips di zucchine sono uno spuntino sfizioso da proporre anche come aperitivo o ai più piccoli, che può essere preparato e servito sia fritto che al forno. Vi serviranno pochissimi ingredienti:

  • 1 zucchina (a seconda delle quantità che preferite)
  • Farina
  • Olio
  • Sale

Tagliate sottili a rondella una o più zucchine, spolveratele con la farina e friggetele in padella con olio di semi (o con l’olio che preferite), scolatele prima che diventino troppo scure e poggiatele in una coppa, spolverandole con il sale. Scolate le chips di zucchine e servitele, anche accompagnate da salse.

Ricetta delle zucchine alla poverella

Le zucchine alla poverella sono un classico della tradizione gastronomica pugliese, perfette per l’aperitivo da servire in tavola durante pranzi e cene. In questo piatto c’è tutto il Sud Italia: il sole, letteralmente (vi servirà per asciugare le zucchine), l’olio extravergine di oliva, le spezie e la menta.

Una ricetta veloce: per fare le zucchine alla poverella vi servono delle zucchine, da lavare e tagliare a rondelle per poi stenderle su un canovaccio o su una base in legno al sole per almeno due ore. Successivamente, dovrete friggere le zucchine asciugate dal sole versandole in una padella con abbondante olio e uno spicchio di aglio fatto rosolare. Alla fine della frittura, riponete le zucchine su un piatto e aggiungete il sale, le foglie di menta e infine l’aceto (con la quantità che preferite).

Categorie

Articoli recenti

Archivio